Business Continuity Planning (BCLE 2000 DRI)

CHE COS’È

  • Per Business Continuity Management (BCM) si intende la capacità definita e organizzata di un’azienda di fronteggiare eventi catastrofici; è un processo globale che identifica minacce, vulnerabilità e impatti, fornendo un sistema (procedure, responsabilità assegnate e infrastrutture) che consente di aumentare la resilienza e la capacità di risposta in maniera da salvaguardare gli interessi degli stakeholders, le attività produttive e l’immagine. La pianificazione della continuità operativa si esprime nel Business Continuity Plan.
  • Gli imprenditori, per cultura ed attitudini, devono vedere un ritorno tangibile da ogni iniziativa. Perciò, sono generalmente contrari a spendere somme rilevanti per effettuare una Business Impact Analysis che produce un’analisi ma non soluzioni. Gli imprenditori conoscono il loro business e le dipendenze critiche. Ciò che gli imprenditori non sanno è come identificare potenziali interruzioni e come minimizzare gli impatti in caso di disastro.
  • Perciò, diventa essenziale rendere chiari e visibili i benefici ed i possibili effetti che derivano dal BCM.

OBIETTIVI DEL CORSO

  • Apprendere e sviluppare competenze riguardanti la business continuity,comprendendo i rischi e individuando ruoli, responsabilità e attività richiesti per la gestione della continuità del business.
  • comprendendo i rischi e individuando ruoli, responsabilità e attività richiesti per la gestione della continuità del business e l’attuazione delle strategie di risposta agli eventi che la minacciano.
  • Introdurre i concetti e le Professional Practice di Business Continuity Management codificati dal DRI International (Disaster Recovery Institute, www.drii.org) ed effettuare l’esame di qualificazione propedeutico al conseguimento delle certificazioni rilasciate dal DRI International.
  • Fornire approfondimenti e spunti pratici riguardo le problematiche inerenti il Business Continuity
  • Management, tramite il workshop dedicato allo standard BS 25999.

Business Continuity Management, la capacità di reagire in modo definito ed organizzato ad eventi catastroficiche possono minare la continuità operativa e la sopravvivenza stessa dell’azienda.
Are you prepared?

Calendario dei corsi

CONTENUTO DEL CORSO

I contenuti formativi del corso sono divisi in due moduli:

  1. Modulo BCP501, che ripercorre le Professional Practice per la gestione di un programma di BCM, partendo dalla sua pianificazione, affrontando l’analisi dei rischi e la business impact analysis e individuando le strategie da adottare in termini di piani di emergenza, disaster recovery, testing e comunicazione interna ed esterna. Nello specifico, le Professional Practice sono divise in 10 aree:
    • Program Initiation and Management / Risk Evaluation and Control / Business Impact Analysis / Business Continuity Strategies / Emergency Preparedness and Response / Business Continuity Plans / Awareness and Training Programs / Business Continuity Plan Exercise, Audit, and Maintenance / Crisis Communications / Coordination with External Agencies
  2. Il workshop sullo standard BS 25999, che ha l’obiettivo di introdurre i partecipanti al contenuto dello standard britannico di Business Continuity Management (Parte Prima e Parte Seconda) e fornire le competenze necessarie per seguire tutte le fasi relative alla sua applicazione.
    • Introduzione al Business Continuity Management / Concetti generali sulla BS 25999 e relativi controlli / Discipline di BCM secondo le Good Practices / Esercitazione sulle fasi per la realizzazione di un progetto di BCM

Il corso permette sia di conseguire una preparazione accurata e certificata in ambito BCM, sia di conoscere e approfondire leimplicazioni pratiche riguardanti l’applicazione dello standard riconosciuto a livello mondiale.