Cambiamenti che falliscono… “colpa dei consulenti”

lunedì 04 luglio, 2011
di Toma S. (Manager @HSPI),Aiello S. (Partner @HSPI) e Neri A. (Partner @HSPI)

Il cambiamento nelle aziende è una condizione inevitabile, insita in tutte le organizzazioni e in tutti i settori, dall’industria ai servizi. Gestire in modo consapevole e strutturato il cambiamento richiede risorse, competenze, capacità di indirizzo strategico e di visione a lungo termine. Le aziende che erogano servizi informatici e la funzione IT interna alle aziende di servizi o di produzione, in quanto fortemente guidate dalla tecnologia, non sempre possono sviluppare al loro interno competenze in ambito organizzativo e di processo e per la gestione del cambiamento. In assenza di governo e di adeguate competenze manageriali, si possono generare percorsi di transizione non gestiti, dai risultati incerti e difficilmente prevedibili. La consulenza di direzione, quando adottata, dovrebbe saper trasferire alle aziende strumenti e capacità per il governo, la progettazione e la gestione del cambiamento; questo trasferimento però non sempre avviene. In questo breve articolo si provano a mettere in evidenza alcuni nodi del rapporto fra consulenza, organizzazioni e gestione del cambiamento, con un’attenzione particolare alla funzione IT.

©Riproduzione riservata

DOWNLOAD

PDF